IBMA Italia – Assometab

Soci Operatori dei Servizi e Mezzi Tecnici,Tecnici e Ricercatori

ASSOMETAB, costituita nel 1999, è l’Associazione italiana delle aziende operanti nel settore dei mezzi tecnici per l’agricoltura biologica ed ecocompatibile.
L’Associazione è nata per dar voce alle imprese che lavorano alla ricerca, produzione, trasformazione, e commercializzazione di prodotti per la difesa, fertilizzanti, sementi, fitostimolanti, bioregolatori, mezzi per il monitoraggio e la cattura degli insetti dannosi e altri prodotti caratterizzati da un basso impatto ambientale.
ASSOMETAB rappresenta gli interessi dei membri nei confronti delle pubbliche amministrazioni, degli organismi di controllo, delle aziende agricole e di tutti gli altri soggetti pubblici e privati che operano nel settore.
L’Associazione contribuisce al processo di crescita dell’agricoltura biologica ed ecocompatibile, promovendo la ricerca, lo sviluppo e la diffusione di mezzi tecnici di qualità e conformi alle normative nazionali e comunitarie.

ASSOMETAB, accreditata presso le competenti commissioni ministeriali, si propone di:
– favorire e promuovere le autorizzazioni alla produzione e alla commercializzazione di sostanze di origine naturale, di microrganismi, di ausiliari, e altri mezzi tecnici per le colture vegetali e la zootecnia a basso impatto ambientale;
– predisporre un codice di autoregolamentazione dei produttori e distributori dei mezzi tecnici per l’agricoltura biologica e sostenibile;
– l’assunzione di standard di qualità e sicurezza avanzati costituirà un’ulteriore garanzia per i consumatori, nonché uno stimolo per le Istituzioni preposte alla regolamentazione e al controllo del settore;
– promuovere la ricerca e la sperimentazione di metodi di difesa biologica e di fertilizzazione organica, collaborando con i ricercatori e i tecnici impegnati nel settore e stimolando iniziative comuni e incontri di dibattito;
– tutelare e promuovere l’immagine degli operatori del settore nei confronti dell’opinione pubblica e dei mezzi di informazione;
– sviluppare relazioni con analoghe associazioni internazionali, con gli organismi di certificazione, i consumatori, la stampa e la divulgazione.

Un aspetto cruciale è quello di ottenere dagli Enti Pubblici competenti (Ministero per le Politiche Agricole, Ministero della Sanità, Unione Europea) un chiarimento in ordine alla gestione dei prodotti ammessi in agricoltura biologica.
Si protrae infatti da tempo un contenzioso fra imprese del settore ed imprenditori agricoli biologici, da un a parte, e le autorità competenti, dall’altra, riguardante il commercio o l’uso di prodotti, tradizionalmente impiegati nel settore e previsti dal Reg. CEE 2092/91, ma non compresi nella legislazione nazionale che regola l’impiego e la commercializzazione dei prodotti per l’agricoltura (D.L. 194/95 per i prodotti fitosanitari e L. 748/84 per i fertilizzanti).
Per risolvere il problema alla radice è evidente la necessità di una normativa complessiva più chiara che armonizzi le disposizioni già in vigore (regolamenti e direttive UE, leggi nazionali, circolari ministeriali) e regolamenti la produzione e la vendita di tutti i mezzi tecnici per l’agricoltura biologica, anche di quelli di origine naturale di uso tradizionale.
La recente pubblicazione del DPR 290-2001 non ha purtroppo portato un contributo positivo per risolvere i problemi del settore.

ASSOMETAB si batte per ottenere:
– la predisposizione di idonea normativa tesa a regolamentare la commercializzazione e l’impiego dei prodotti in questione;
– una procedura semplificata per la registrazione dei fitofarmaci di origine naturale presso i Ministeri competenti;
– la conseguente registrazione dei mezzi tecnici indicati nel Reg. CEE 2092/91, ma non ancora inseriti nell’elenco dei fitofarmaci o dei fertilizzanti;
– agevolazioni per le spese di registrazione dei prodotti fitosanitari biologici.